Via Tommaso Costa, 16 Formia (LT)

Il “Posturologo”

posturologo

IL Posturologo

La Posturologia, branca trasversale della Medicina che coinvolge specialisti di settori diversi, è una disciplina integrata che studia il funzionamento del sistema posturale e ne analizza la relazione con le patologie dell’apparato locomotore.

Il sistema tonico-posturale coinvolge strutture del sistema nervoso centrale e periferico e soprattutto l’occhio, il piede, l’apparato orale e acustico, la cute, i muscoli, le articolazioni, poiché la postura di un soggetto (il suo “stare eretto”) non è che la risultante ultima di rapporti reciproci tra i vari segmenti corporei e la loro rispettiva posizione nello spazio.

L’attenzione di chi si occupa di Posturologia è pertanto rivolta all’intercorrelazione tra i diversi sistemi dell’organismo, alle possibili strategie di compensazione che l’organismo stesso attua, e ha lo scopo di favorire una loro riarmonizzazione.

Date tutte le intercorrelazioni, si comprende che la posturologia è una scienza transdisciplinare, e che molte sono le figure professionali, medici e non medici, che possono fare una valutazione posturale e funzionale dell’utente. Solo i medici chirurghi e i medici odontoiatri possono però legalmente effettuare una diagnosi con relativo piano di trattamento. I medici chirurghi purché non entrino nel campo di competenza odontoiatrico (Occlusione, mascellari, Gnatologia, Articolazioni Temporo-mandibolari); i medici odontoiatri purché non travalichino le loro competenze (sconfinando nei campi di competenza dei medici-chirurghi). All’atto pratico spesso vi saranno collaborazioni incrociate: per esempio l’odontoiatra invierà all’ortopedico o a un fisiatra; o viceversa questi a un odontoiatra-gnatologo per valutazioni attinenti a correlazioni tra bocca e postura.  Spesso pertanto si instaura una collaborazione di gruppo (team o equipé) tra diverse figure professionali.

Ogni diversa figura sanitaria dovrà essere posturo-competente: un ortopedico-posturologo o un otorinolaringoiatra-posturologo dovranno saper sospettare che un paziente necessiti di una visita dall’odontoiatra-posturologo; e, a sua volta l’odontoiatra-posturologo saper sospettare che il paziente necessiti di una visita da un collega di altra specialità.

Concludendo la figura del “posturologo” non collima con una unica specialità (non esiste una laurea in Posturologia e quindi neppure un dottore in Posturologia).

Nota: per questo volutamente breve post mi sono avvalso della disamina, molto più estesa e tecnica, che potete trovare a questo link → http://posturoconsapevoli.org/wp-content/uploads/2015/04/IL-POSTUROLOGO-CHI-PUO-FARE-COSA.pdf